Gli Angeli del rione sanità al Palazzo Reale Piazza del Plebiscito (Napoli)

Una bella giornata di sole ha allietato uno dei momenti più belli di questo magico periodo di presentazioni dei miei libri. Noi eravamo pronti. E quando dico “noi”, intendo i miei storici amici Michele Avitabile, Nino Spagnuolo e Francesco Tortora, che mi hanno sempre accompagnata con le loro sagaci letture, la loro bravura di attori e cantanti. A questi si è aggiunta una voce di angelo, Claudia Avitabile, l’abilità di artista e musicista di Enzo Maselli e il virtuosismo del violinista Paolo Maselli. Per chiudere in bellezza non potevano mancare la cinepresa di Vincenzo Magrì e le sue foto in bianco e nero.

Ma parliamo del luogo prestigioso, il Palazzo Reale di Napoli. La sala che ci ha ospitati, quella del Premio Napoli ha accolto un folto pubblico al quale va il mio ringraziamento per la sua presenza e partecipazione attiva al dibattito finale.

Illustri nomi hanno dato merito al mio postino e agli angeli del rione Sanità: tre interessantissime relazioni quelle del Presidente del Premio Napoli, avvocato Domenico Ceruzzi, quella dell’avvocato Alfredo Guardiano e quella della professoressa  Maria Conforti, docente di storia presso l’“Università La Sapienza” di Roma.

Ha sapientemente moderato Giuseppe Giorgio, che in apertura ha letto il telegramma del Sindaco di Napoli, dott. Luigi De Magistris, di cui riporto con gioia il testo:

 

26 ottobre 2017

Gentile dottoressa Gionfriddo,

Desidero ringraziarla molto per il cortese e gradito invito alla presentazione del suo volume “gli angeli del rione Sanità”.

Ho apprezzato molto la sua interessante e rilevante pubblicazione che riguarda le Quattro Giornate di Napoli, quando la nostra Città – prima in Europa – riuscì a ribellarsi ed a scacciare i nazifascisti, con episodi di eroismo, ma anche di solidarietà comune, che devono essere sempre  ricordati per non perdere la preziosa memoria storica. Proprio ieri è stata, infatti, ricordata la figura di Maddalena Cerasuolo, la mitica Lenuccia che combattè contro i tedeschi, al Ponte della Sanità, ora a lei intitolato.

A tal proposito, sono però, davvero spiacente di doverle comunicare che – per impegni istituzionali improcrastinabili – non potrò intervenire all’evento, a cui auguro pieno successo.

Rivolgo il mio caloroso saluto a lei ed a tutti gli autorevoli partecipanti.

Con viva cordialità

 

Luigi de Magistris

 

Un ringraziamento particolare va al mio editore Giovanni Musella e alla dottoressa Anita Curci, ideatrice della collana “Serie Oro” di cui fa parte il mio libro e ormai amica carissima.

 

Spread the word. Share this post!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.