Raccontami la mia storia

Presentazione alla GIT

Nunzia chiocciola ancora in giro!

Siamo a Roma, in via del Pellegrino.

Una bellissima libreria ci accoglie con due simpaticissime libraie, gioviali e partecipi della nostra fatica…

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Raccontami la mia Storia” a Napoli presso Io Ci Sto

Napoli, il 19 novembre Marittella è andata nel suo amato Sud, tra chi è abituato a conoscere donne come lei.

Il luogo: la libreria IO CI STO

Lasciatemi ora parlare dei miei presentatori: Imma, Franco, Michele, Nino, Mariano e Ettore. Non sono addetti ai lavori, ( nella vita fanno altri “mestieri”)ma si interessano di teatro ,interpretando ruoli, dilettandosi a cantare, suonare e a fare i tecnici. Per amore della loro “amata” prof (tranne Ettore e Mariano), hanno regalato la loro professionalità, recitando una piccola sceneggiatura, che hanno provato con lenticolare serietà.

Un successo!

Abbiamo vissuto l’abbraccio di tanti che si erano persi nei meandri della vita, che non dà tregua e spesso allontana gli affetti.

Grazie a tutti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

“Raccontami la mia storia” a Ravello 

Il primo luglio presso i giardini adiacenti al Comune è stato presentato il mio romanzo Raccontami la mia storia alla presenza dell’assessore alla Cultura Natalia Pinto e di numerosi ospiti, tra cui un discreto numero di studenti della cittadina e dei paesi limitrofi. Una caldissima giornata d’estate ha accolto il gruppo che componeva i lettori di alcuni brani del romanzo e i musicisti:

Lettori: Francesco Tortora, Nino Spagnuolo e Claudia Avitabile;

cantanti: Claudia e Michele Avitabile;

musicisti: Luciano Pilloni, . Gabriella Romano e Marco Autiero.

Un grazie allo staff del Sindaco e un debito di riconoscenza a tutto il gruppo di artisti che per affetto verso la sottoscritta ha impreziosito le pagine del romanzo.

 

“Raccontami la mia storia” a Frascati 

13  ottobre presso la libreria Mondadori di Frascati

La mia è stata una presentazione diversa da quelle canoniche… con … ciò che accade di solito, lo sapete, no? Lo so che gli addetti ai lavori storceranno il naso.

Ma chi mi conosce sa che spesso non seguo le regole… quelle che si possono cambiare e che non danneggiano nessuno, naturalmente!

Così – e non è la prima volta – ho cercato… e ho trovato tre giovanissimi studenti-attori – per caso o non – e ho scritto una breve sceneggiatura, concordata con loro, ho costruito un filmato in power Point, con l’aiuto di Barbara e Valerio,  ricco di immagini e musiche amate da me e dalla mia protagonista Marittella.

Abbiamo provato e riprovato la scena, addolcendola con pasticcini, coca cola e risate, fino al giorno della presentazione, il 13 ottobre presso la libreria Mondadori di Frascati. Non è tutto. Volevamo la musica dal vivo: una chitarra… un cantante… un pianoforte… una tromba! Sì, una tromba… e la tromba di Chiara si è materializzata. Ha provato con me… ma la scuola ha le sue leggi e Chiara abita lontano e non può fare assenze. Così la piccola artista quattordicenne ha registrato il suo pezzo e io l’ho inserito nel filmato.

Alle 6,30 del pomeriggio ci siamo seduti alla scrivania uno accanto all’altro: io, Vincenzo, Valentina, Valerio … e vicino a lui Alberto, non certo loro coetaneo, ma autore delle immagini della Prima Guerra Mondiale, di cui è attento conoscitore.

Bravissimi i miei attori, bravissimi! Un lungo applauso, sorrisi soddisfatti, fotografie e la serata si è conclusa con il compiacimento di tutti.

Una presentazione anomala… fuori dalle norme… ma una cosa è certa. I presenti si sono divertiti, non si sono annoiati e hanno comprato il libro.

La stessa presentazione con attori che calcano le scene, e che un tempo le hanno calcate con me,  la faremo a Napoli il 17 novembre presso la libreria Iocisto. Amici di Napoli… pronti?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le “Chiocciole” a Giugliano in provincia di Napoli 

Il 3 febbraio 2017 il mio romanzo “Raccontami la mia storia” è stato presentato a Giugliano di Napoli presso l’associazione culturale “Minerva” che dà lustro e prestigio a tutta la Campania per l’impegno sociale e culturale. La presentazione di Bianca Granata Guadalupi, la lettura di Francesco Tortora, Imma Pegazzani e Michele Avitabile hanno dato lustro al libro, evidenziandone le parti più salienti. Sorprendente è stata la partecipazione dei presenti, lettori attenti e curiosi che hanno dato vita a un dibattito interessantissimo sui temi proposti dai protagonisti del libro, dal ruolo della donna meridionale nella Grande Guerra, al coinvolgimento forzato dei contadini del Sud sul fronte del Carso e dell’Isonzo, alla  importanza della lotta per liberarsi dei lacci della camorra, della malavita, per il trionfo della libertà e della dignità umana.