I miei romanzi

Clicca sulle copertine per scoprire premi, interviste e omaggi dei vari romanzi.

“Chiocciole vagabonde” 

Dalla bellissima Ernestine Secret, originaria della Borgogna, e da Raffaele Conti, ingegnere meccanico, nato da una famiglia borghese di Carunchio nelle Marche, nasce la “stirpe” dei Conti, che dall’ultimo trentennio dell’Ottocento si moltiplica nello spazio e nel tempo. In un immaginario colloquio tra l’”io Narrante” e un “tu” misterioso esplode la memoria di più di cento anni di vite di uomini e donne. Lo sfondo storico è quello dell’imperialismo degli stati europei, del colonialismo, economico e armato, che travolse l’Asia e l’Africa, della nascita e lo sviluppo delle ferrovie. Da ricchi coloni i Conti diventano profughi, che nel 1939 fuggono da Alessandria d’Egitto, paventando il pericolo di cadere prigionieri degli inglesi se, come accadrà, l’Italia fosse scesa in guerra a fianco della Germania di Hitler. Il caso e i bombardamenti li costringono a fermarsi, dopo un lungo viaggio, a Napoli, dove dimoreranno fino alla fine del secondo conflitto mondiale e oltre. Una storia che sembrerebbe generata dal mito greco o da un sogno o da pura follia, popolata  da un mondo di uomini e donne che potrebbero essere veramente esistiti, il sole e il mare  della costiera amalfitana, le cittadine di Ravello e di Scala, luoghi delle vicende avventurose  e toccanti, che avvolgono e travolgono la vita di una contadina del Sud, che si trasforma  sotto l’esperienza delle due guerre mondiali e il dolore di tante perdite in una donna coraggiosa, capace di lottare per i suoi sogni… questa è la vita di Marittella, che rivive tutta la  sua esistenza sulle rive del torrente Canneto, suggestionata dalle ombre del suo passato che  affiorano tra i flutti inquieti.

 

 

“Raccontami la mia storia”

Una storia che sembrerebbe generata dal mito greco o da un sogno o da pura follia, popolata  da un mondo di uomini e donne che potrebbero essere veramente esistiti, il sole e il mare  della costiera amalfitana, le cittadine di Ravello e di Scala, luoghi delle vicende avventurose  e toccanti, che avvolgono e travolgono la vita di una contadina del Sud, che si trasforma  sotto l’esperienza delle due guerre mondiali e il dolore di tante perdite in una donna coraggiosa, capace di lottare per i suoi sogni… questa è la vita di Marittella, che rivive tutta la  sua esistenza sulle rive del torrente Canneto, suggestionata dalle ombre del suo passato che  affiorano tra i flutti inquieti.